L.T.I., storica azienda italiana acquisita da Krino, oltre alla produzione di inserti per avvitatori secondo le norme internazionali, ha una grande esperienza nella produzione di utensili speciali a disegno.

LTI produce inserti per avvitatori secondo gli standard internazionali ma realizza anche prodotti su richiesta specifici  e disegno del cliente anche per lotti di ridotta quantità.

L’esperienza di cui dispongono i tecnici è di supporto per la progettazione e la soluzione di ogni particolare necessità legate ad operazioni di avvitatura su impianti automatici.

 

LTI Pulsar: inserti per avvitatore professionali

 

Progettati e testati per l’uso con avvitatori a massa battente.

Alta resistenza agli impulsi, anche ad elevate velocità. Sopporta le sollecitazioni fi no al 300% in più di un inserto tradizionale.

Profi lo ridotto per ottimizzare la resistenza agli sforzi di torsione, assorbe una deformazione doppia rispetto al normale.

Caratteristiche tecniche di LTI Pulsar

Quali sono i migliori inserti per avvitatore?

Difficile dirlo con esattezza, nessuno può avere tutti i dati a disposizione per effettuare una classifica oggettiva. Noi, però, possiamo darti una mano per ottenere dei vantaggi concreti.

In che modo?

Indicando con esattezza le caratteristiche dei bussolotti LTI Pulsar.

Inserti da 1/4″ per avvitatori a massa battente e 58/60 HRC.
Resistenza agli impulsi: standard bits 4 secondi.
Competitor impact bits 8 sec. LTI Pulsar 13 sec.
Angolo di torsione: standard bits 23″, competitor impact bits 31″.

LTI è anche:

AVVITATORI IDRAULICI O AD IMPULSI

Hanno una forza di serraggio elevata ottenuta attraverso rapidissimi incrementi della pressione dell’olio. A fine serraggio viene prodotta una coppia intermittente e la tensione assiale si stabilizza.

La coppia massima può essere regolata tramite la taratura della pressione dell’olio

 

L’esclusivo design permette di disperdere lo sforzo di torsione lungo tutto l’utensile.

Qualità tenace, indicata per assorbire i picchi di coppia negli avvitamenti su materiali duri.

Minimizzando i picchi si riduce l’usura, massimizzando la vita dell’utensile

 

Perfetto rapporto durezza/tenacità, TORSION+ raggiunge elevatissimi valori di resistenza alla torsione.

Ottima resistenza all’usura: la geometria dell’impronta rimane costante anche dopo moltissimi cicli di avvitatura

Ideali per applicazioni intensive, anche nel settore industriale, dove l’efficienza dell’utensile deve rimanere costante per lungo tempo.

 

Le minuscole particelle di diamante fanno presa nella cava della vite, si riduce l’effetto come-out, l’operatore può avvitare con meno forza e più sicurezza

L’inserto non scivola dalla vite, diminuisce il rischio di rovinare sia la punta dell’utensile che la testa della vite.

L’ottimo grip che esercita questo rivestimento permette di utilizzare gli inserti HDC anche per svitare viti danneggiate o arrugginite.

 

Rivestimento al nitruro di titanio estremamente duro (2500 HV), ottima resistenza all’usura e all’ossidazione.

Per avvitamenti multipli a bassi valori di coppia.

Il rivestimento permette all’utensile di sopportare al meglio elevate e ripetute sollecitazioni aumentandone la vita.

 

In accoppiata con le viti MAThread® autocentranti previene l’avvitamento disassato delle stesse, mantenendo l’inserto perfettamente allineato.

Il perfetto inserimento della punta della cava riduce sensibilmente il rischio di danneggiamenti.

La bussola magnetica garantisce un trattenimento fi no a 70 grammi.

 

L’inserto combina la precisione di accoppiamento delle creste interne di uno stampato e l’aderenza del profilo esterno di uno fresato.

La coppia di torsione raggiunta da questo profilo supera del 25% 30%  quelli degli inserti standard testati.

L’inserto è caratterizzato da geometrie esterne tipo gli inserti fresati ed interne tipo quelli coniati combinando i pregi di entrambi.

 

La forza necessaria per separare l’inserto dalla vite anche ad alta velocità è di 13,8 N circa.

Le creste ricavate nel cavo dell’impronta aumentano l’aderenza e mantengono in asse la vite, anche ad alte velocità.

Evitando il disallineamento vite/inserto nelle avvitature senza preforo, è possibile lavorare utilizzando una sola mano.

 

Ideali per applicazioni su materiali duri anche in presenza di ruggine: il sistema ACR® distribuisce più efficientemente la forza applicata.

Perfetta aderenza anche con viti verniciate o smaltate, tipiche del settore aeronautico.

Le creste sulla punta dell’inserto aumentano l’aderenza nella cava della vite, riducendo lo scivolamento e il conseguente effetto come-out.